Salvatore Coddetta giugno 20, 2019 Nessun commento

Nel post precedente abbiamo visto come il futuro dell’immobiliare passi attraverso ulteriori evoluzioni: sempre più saranno in auge il cosiddetto Agente del Venditore e il Property Finder.

Dopo aver parlato dell’Agente del Venditore, oggi è la volta del Property Finder.

Il Property Finder è una figura relativamente nuova nel panorama immobiliare italiano.

Nato nell’universo anglosassone, solo recentemente si è fatto conoscere nel Bel Paese.

Si tratta di un modo totalmente diverso di fare business immobiliare, un cambio importante di mentalità che FomaRE, con Salvatore Coddetta, ha da tempo testato, anticipato, sperimentato e messo in atto.

Cosa fa solitamente un cliente per cercare casa?

  • Va su internet e cerca sui soliti portali immobiliari;
  • entra in qualche agenzia lasciando la propria richiesta;
  • (non così frequentemente) cerca o legge cartelli in giro;
  • chiede ai propri amici e conoscenti.

Siamo sicuri che questa sia la soluzione migliore per cercare casa?

I portali spesso non sono aggiornati o contengono tutti gli stessi alloggi, le agenzie non sempre considerano adeguatamente la nostra richiesta. Se si ha poco tempo non si va in giro in cerca di cartelli e i nostri conoscenti non sono membri dell’Intelligence della CIA…

E allora?

Allora serve svoltare.

Perché non affidarsi ad un professionista che curi direttamente i nostri interessi occupandosi di ricercare per noi l’immobiliare giusto?

E’ questo il Property Finder.

Una figura che lavora esclusivamente per chi cerca casa, identificando in sede di audit preventivo le caratteristiche dell’alloggio, la zona, il budget, i tempi, le azioni da compiere.

Ma Property Finder non ci si improvvisa.

Ecco perché FormaRE ha previsto un corso ad hoc.

Cercare immobili su committenza è un lavoro gratificante, permette di stringere relazioni appaganti, proficue e remunerative.

Ma permette soprattutto di mettere fine alla “routine” tipica dell’agente immobiliare che dopo aver maturato esperienza, aspira ad evolvere ad un livello successivo di competenza e risultati.

E’ chiaro però che per poter offrire questo servizio devi mettere nella tua borsa i ferri del mestiere. Chi meglio di Luigi “Giggi” Benedetti, che è stato dieci anni fa tra i primi agenti immobiliari italiani a lavorare come property finder e che in questi anni ha sviluppato e testato un metodo e delle procedure efficaci ed efficienti, può insegnarti il sistema di lavoro di un property finder professionale?

E chi meglio di un formatore come Salvatore Coddetta, riconosciuto come uno tra i migliori in Italia nel settore immobiliare, può aiutarti in questo processo di apprendimento?

Contattaci per maggiori informazioni!

StumbleUponEmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *