Clienti buttati
Salvatore Coddetta settembre 7, 2020 Nessun commento

Clienti buttati

Diciamo che per vendere un immobile ci metti mediamente 5 mesi (lasciamo stare i casi “estremi”, ossia quando ci metti 3 anni e quando ci metti 5 giorni).

E diciamo che mediamente lo mostri a 4 potenziali acquirenti a settimana (lasciamo stare anche qui i casi “estremi” di quando non ti chiama nessuno e di quando vieni assediato da 10 persone al giorno).

Significa che dopo 21 settimane (5 mesi)  avrai fatto vedere il tuo immobile a 84 potenziali acquirenti.

Quindi a 1 dei tuoi contatti gli vendi il tuo immobile e agli altri 83 non gli vendi niente.

Concludendo il ragionamento, ipotizziamo infine che ogni anno mediamente vendi 15 immobili (lasciamo stare gli anni “estremi” in cui ne vendi 4 e quelli in cui ne vendi 50).

Quindi significa che tu ogni anni hai 1245 (83 x 15) contatti che butti nel cesso.

Ma ti rendi conto di quanti sono?

Se mi segui da un po’ di tempo, ma in realtà anche da ieri, leggendo i miei materiali avrai capito che mi occupo di formazione nel settore immobiliare da venti anni, che sulle tecniche e le procedure di lavoro di questo settore ho scritto 8 libri, che ho tenuto più di 10.000 ore di formazione in aula e che sono responsabile nazionale della formazione del più grande franchising immobiliare al mondo per numero di agenti che è Keller Williams.

Bene, oggi ti ribadirò per l’ennesima volta una regola d’oro.

Una regola che serve per raddoppiare le tue possibilità di fatturato (si, raddoppiare, hai capito bene!). Permette di non disperdere il lavoro e gli investimenti che hai già fatto. Non richiede alcun tipo di ulteriore esborso di denaro.

Motivo per cui ci tengo a ricordartela di nuovo.

Qual è quindi questa benedetta regola? 

Molto semplice (abbi ancora un attimo di pazienza).

Quando ti sei avvicinato al mondo immobiliare e poi hai deciso di diventare un agente, hai capito che la prima cosa che devi fare è ottenere nuovi contatti. 

E per questo motivo fai campagne promozionali, spendi soldi sui Social, metti il tuo logo sugli autobus e fai pubblicità sul principale quotidiano della tua provincia.

Mica fai male, sia chiaro, è giusto investire per promuoversi.

A patto che però dagli investimenti che fai tu sia pronto a tirarne fuori il massimo, come fanno i veri imprenditori.

Ecco perché, e oggi lo ribadisco, e non mi stancherò mai di farlo, prima di pensare a ottenere nuovi contatti, quello che devi assolutamente imparare è come ottenere il massimo da quelli che hai già, incoraggiandoli a fidarsi di te.

Perché tu sei lì per ascoltarli e per risolvere le loro esigenze.

Ed infine indurli a strisciare la cassa con il portafoglio in mano.

Negli anni ho sperimentato, sperimentato e poi sperimentato di nuovo, la cosa che sto per dirti con la pratica nelle agenzie dove ho fatto formazione e con gli agenti con cui ho Coaching in questi 20 anni di esperienza.

Sei pronto a sapere la REGOLA D’ORO?

Quella che trasforma il tuo business di agenzia immobiliare in una virtuosa sinergia che sfrutta TUTTI i tuoi 1245 contatti che altrimenti butteresti nel cesso?

La regola è che devi attivare nella tua Agenzia il servizio di Property Finding

Ossia quel servizio attraverso il quale ottieni dagli Acquirenti di immobili il conferimento di un INCARICO DI RICERCA per trovargli la casa che desiderano. E più precisamente proponendolo soprattutto a quei 1.245 Acquirenti che comunque incontri per mostrargli i 15 immobili che gestisci (che però non venderai a loro).

E vuoi sapere quali saranno le prime 2 conseguenze sul tuo business di Agenzia Immobiliare?

  1. Innanzitutto i TUOI contatti sono, appunto, già TUOI. Quindi è molto più semplice convincerli che quella che gli proponi è la soluzione migliore ai loro problemi e alle loro esigenze. 
  2. In seconda battuta visto che sono TUOI contatti, non devi spendere nemmeno un centesimo per averli, perché sono già TUOI. E questo significa non solo zero investimenti, ma che oltretutto stai massimizzando quelli già fatti, cosa che agli imprenditori dovrebbe sempre far drizzar le orecchie. 

E vuoi sapere quali saranno i 2 “simpatici” effetti collaterali sul fatturato della tua Agenzia Immobiliare?

  1. Per prima cosa per ogni INCARICO DI RICERCA portato a buon fine emetterai una fattura per provvigioni pari al 6% del prezzo dell’immobile che farai acquistare (direi che se devi “stornare” provvigioni a qualche collega per convincerlo a collaborare ne hai gli strumenti).
  2. Eppoi, con ogni probabilità, avrai da gestire in vendita gli immobili che questi Acquirenti dovranno mettere in vendita (a chi vuoi che li diano, se non a te che gli hai trovato la casa che volevano?) 

Diciamo che evitando particolari voli pindarici, stai potenzialmente RADDOPPIANDO il tuo fatturato.

Poi, come sempre, sta a te.

Potrei parlarti per 2 giorni e mezzo di questo concetto, e in effetti ci ho dedicato apposta un corso (che dura 2 giorni e mezzo).

Ma quello che prima di tutto devi capire, e te lo ripeto di nuovo perché sia davvero chiaro: prima di pensare a ottenere nuovi contatti, devi pensare a mantenere e “ottimizzare” quelli che hai già, perché è una regola d’oro con doppie conseguenze sul tuo bilancio.

Nel senso che aumenta il guadagno ed abbassa i costi contemporaneamente.

Ci tengo a ripeterlo così tante volte perché risulta essere un concetto fondamentale, se vuoi veramente creare un’agenzia in grado di crescere sana e forte.

Come hai intenzione di superare la crisi economica attuale?

Riducendo i tuoi margini?

I clienti non devono preferire te perché hai un costo più basso, ma devono sceglierti perché sei diverso dagli altri e perché vieni percepito come unico ed esclusivo.

Peraltro sappi che i clienti interessati al Property Finding sono clienti altospendenti, gente che mediamente è disposta a spendere di più per avere di più.

E se impari a intercettare questa tipologia di clienti, il tuo business cambierà in positivo!

Avrai più volumi, più margini e di conseguenza più capacità di acquisto e maggiori possibilità di investire per acquisire altri clienti in target disposti a pagarti tanto e senza chiederti lo sconto.

Interessante, vero?

Bene…

Se sei interessato a raddoppiare le possibilità di fatturato della tua agenzia immobiliare, devi partecipare alla prossima edizione di Professione Property Finder che si terrà Roma il 9, 10 e 11 ottobre 2020 c/o Pick Center  Piazza Guglielmo Marconi 15.

Durante il summit sul Property Finding ti insegnerò insieme a Giggi Benedetti a:

• attirare Acquirenti immobiliari altospendenti disposti a valutare il servizio di ricerca su committenza;

• presentargli l’esclusivo servizio di Property Finding con un compenso del 6% senza che vi siano obiezioni;

• trovare gli immobili che questi Acquirenti desiderano.

Sei pronto a portare la tua agenzia in una fase successiva nonostante la pandemia e la crisi economica in atto?

Vai su https://www.formarealestate.it/prodotto/property-finder/ e iscriviti al corso, i posti a disposizione sono limitati. 

StumbleUponEmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *