Salvatore Coddetta maggio 14, 2019 Nessun commento

La scorsa volta abbiamo parlato dei principi base per la comunicazione immobiliare.

Strumento fondamentale per renderci operatori e soprattutto uomini migliori.

Oggi vediamo il tema dei risultati e dell’efficacia nella comunicazione.

Gli assunti di partenza sono questi:

Non esiste una comunicazione giusta Vs una ingiusta.

Esiste la comunicazione adeguata Vs quella inadeguata.

L’adeguatezza dipende da:

  • Contesto, situazione, ambiente;
  • Interlocutore e sue caratteristiche personali;
  • Obiettivi degli interlocutori.

Sul piano razionale la comunicazione è efficace se, ovviamente, mostra coerenza logica.

Sul piano emotivo la comunicazione è efficace se:

  • L’emittente genera un messaggio condividendone l’obiettivo con l’interlocutore;
  • Il contenuto (messaggio) che viene comunicato è condiviso;
  • L’emittente usa la convenzione più appropriata per suo interlocutore;
  • Il ricevente fa proprio il messaggio condividendone la sua rappresentazione;
  • Il ricevente rappresenta il messaggio attraverso sua sfera emotiva;
  • E’ possibile il feedback

Ecco che siamo in grado di capire come la comunicazione si realizza solo attraverso la sinergia con l’altra persona, con il nostro interlocutore. La condivisione. Usciamo dai concetti classici e soprattutto dalle nostre credenze precedenti che spesso sono depotenzianti.

La comunicazione, quando vendiamo case o acquisiamo, non può mai essere monodirezionale e centrata solo su noi stessi.

L’altro, il nostro interlocutore, va coinvolto, coccolato, fatto sentire al centro.

Ecco come la nostra comunicazione diventa allora assertiva.

L’assertività è la capacità che un individuo ha di utilizzare in ogni situazione di relazione la comunicazione più idonea ad instaurare relazioni positive con l’interlocutore. Attraverso:

  • Comportamento partecipe e attivo ma non in contrapposizione con l’altro;
  • Atteggiamento responsabile, fiducioso di sé e dell’altro;
  • Comportamento completo che manifesta a pieno titolo il proprio sé, funzionale a esercitare i propri diritti senza negare quelli dell’altro;
  • Non giudica, non ha pregiudizi e non etichetta;
  • Capacità di comunicare i propri sentimenti in modo chiaro e diretto senza aggressività.

 

Contattaci per avere maggiori informazioni su percorsi di miglioramento della vostra comunicazione aziendale!

StumbleUponEmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *