Salvatore Coddetta agosto 29, 2019 Nessun commento

Guerriglia marketing (dall’inglese/spagnolo Guerrilla Marketing, fonte: Wikipedia) è la definizione coniata dal pubblicitario statunitense Jay Conrad Levinson nel 1984 nel suo libro omonimo per indicare una forma di promozione pubblicitaria non convenzionale e a basso costo ottenuta attraverso l’utilizzo creativo di mezzi e strumenti aggressivi che fanno leva sull’immaginario e sui meccanismi psicologici degli utenti finali.

Il Guerrilla Marketing originale non è, al contrario di quanto si crede, il semplice creare delle azioni eclatanti che fanno parlare di sé, bensì un approccio sistematico al marketing dedicato alle Piccole e Medie Imprese.

Il marketing tradizionale:

  • richiede un certo investimento finanziario
  • è orientato alle grandi imprese
  • ritiene che il marketing si concluda con la vendita
  • è rivolto a gruppi numerosi di potenziali clienti
  • è un monologo

Guerrilla marketing:

  • richiede energia, tempo, immaginazione, coraggio e conoscenza del proprio target di riferimento
  • è orientato alle piccole imprese
  • dà più valore alle relazioni che alle vendite
  • è rivolto a poche persone
  • è un dialogo

Perché una realtà immobiliare dovrebbe sperimentare azioni Guerrilla?

Prima di tutto, per differenziarsi.

Per offrire e testare qualcosa di nuovo.

Il settore è sempre un poco restio ai cambiamenti. E i meccanismi promozionali sono tutti molto allineati e simili. Generando una sorta di rumore bianco in cui poche realtà emergono.

Grazie al Guerrilla è possibile catturare l’attenzione dei potenziali clienti da un’altra angolazione.

La prospettiva unica è quella di incorporare il prodotto (la casa) e la marca (il tuo logo) nella mente dei consumatori.

Le ragioni principali per adottare (anche) una strategia di questo tipo sono:

  • la creazione di un forte coinvolgimento emotivo;
  • l’effetto-sorpresa nei confronti dei consumatori;
  • l’effetto su entrambi gli emisferi del cervello e l’utilizzo di tutti i 5 sensi;
  • l’effetto a livello subconscio;
  • la viralità dei messaggi.

Come sviluppare un Piano Marketing basato sul concetto Guerrilla? Lo vedremo nel prossimo post!

StumbleUponEmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *