Salvatore Coddetta settembre 5, 2019 Nessun commento

In questo post abbiamo introdotto il concetto di guerrilla marketing immobiliare. In un panorama dominato dal rumore bianco e da iniziative promozionali troppo simili, il paradigma “Guerrilla” si configura come spiazzante e potenzialmente molto performante.

Come sviluppare un Piano Marketing basato sul concetto Guerrilla?

Un Piano è importante per offrire una strategia, un calendario, un sistema di valutazione e una selezione di tattiche in grado di fornire il controllo completo del marketing di una realtà immobiliare.

Un Piano ben strutturato trasmette la visione dell’azienda al mercato, ai clienti e propri collaboratori.

Nel Piano sono indicati gli obiettivi e gli strumenti per raggiungerli.

Al fine di creare un ottimo Piano “Guerrilla” servono tre cose (oltre a tempo, energia e fantasia):

  • informazioni, molte;
  • analisi, idee, creatività, fantasia;
  • spirito di iniziativa.

Qui è indicato un semplice processo per la creazione del Piano:

  • qual è lo scopo della campagna Guerrilla?
  • Chi è il target di mercato?
  • Qual è la nicchia di mercato?
  • Quali sono i benefici e i vantaggi competitivi dell’azienda rispetto ai competitor?
  • Qual è l’identità dell’azienda?
  • Quali tattiche e strategie verranno utilizzate per realizzare gli obiettivi del Piano?
  • Qual è il budget di marketing?

Un Piano di successo deve poi rispondere a due requisiti fondamentali:

  • conoscere il proprio mercato di riferimento, ciò che i clienti vogliono e si aspettano;
  • identificare ciò che permetterà di soddisfare i bisogni dei clienti.

Questo è il punto di partenza di qualsiasi strategia Guerrilla.

Un buon Piano deve inoltre essere pronto a reagire ad eventuali cambiamenti del mercato, quando si verificano. La flessibilità è una caratteristica importante.

In corso d’opera sarà talvolta necessario correggere, il tiro, migliorare o cambiare alcune strategie e tattiche, affinare gli strumenti, variare il budget.

Grazie al paradigma Guerrilla gli agenti immobiliari saranno in grado di fare marketing anche con budget contenuti. Marketing immobiliare non è solo (per fortuna) pubblicare annunci in un portale.

Certamente non farà piovere i soldi dal cielo: servirà impegno. E tattiche. Quali? Le vedremo nel prossimo contributo.

StumbleUponEmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *