Salvatore Coddetta febbraio 28, 2019 Nessun commento

Seconda puntata del contributo relativo all’importanza delle parole nelle nostre relazioni lavorative (la prima è QUI).

Esistono infatti parole “dannose” che è bene evitare di utilizzare con i nostri interlocutori, parole che, in termini di PNL ed efficacia comunicativa, sono in grado di bloccare e congelare un normale scambio tra persone.

Vediamone altre.

A partire da “ti spiego”.

Venditore: «Adesso ti spiego le caratteristiche del mio nuovo prodotto»

“Ti spiego” implica supponenza e la circostanza di porsi ad un “livello” superiore rispetto al nostro interlocutore.

Meglio così allora:

Venditore: «Adesso ti (mostro / elenco) le caratteristiche del mio nuovo prodotto (e di come ti fa sentire bene)»

Procediamo con “ti dico la verità”…

Venditore: «Ti dico la verità: questo prodotto è fantastico»

Questo approccio è altrettanto sbagliato. La verità e l’onestà devono in ogni caso essere alla base dei nostri rapporti lavorativi e della nostra comunicazione, non bisogna rimarcarlo altrimenti si passa per falsi e stucchevoli. Meglio così:

Venditore: «Questo prodotto è fantastico»

Meglio essere diretti, senza tanti giochi di parole!

A volte è meglio “togliere cose” dalla nostra comunicazione per essere più assertivi.

Vediamo poi la (tristemente) famosa locuzione “se fossi in te”…

Venditore: «Se fossi in te, acquisterei questo prodotto»

Mai mettersi al posto del nostro interlocutore, mai forzare la mano e fare presupposizioni di questo tipo.

E’ più opportuno così:

Venditore: «Adesso vediamo cosa questo prodotto potrebbe fare per te»

Vediamo ora alcune frasi “disastrose” che contengono un elevato numero di “parole dannose”:

Venditore: «No, scusa se ti disturbo…niente, volevo spiegarti il prodotto e, ti dico la verità, secondo me fa proprio per te»

Qui c’è un campionario di errori. Meglio ricondizionarla così:

Venditore: «Ciao Mario, ho le caratteristiche del prodotto che ti interessa. Quando ci vediamo?»

Un’altra:

Venditore: «No, scusa, credo che tu non abbia capito. Adesso ti spiego meglio»

Che funziona meglio così:

Venditore: «Oltre a quello che hai appena detto, ti ricordo anche che questo prodotto ha…»

 

FormaRE sviluppa corsi ad hoc per la crescita professionale degli agenti immobiliari e degli operatori del real estate in genere, cosa aspetti a contattarci?

StumbleUponEmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *