property-finder-corso
Salvatore Coddetta febbraio 21, 2019 Nessun commento

L’ingrediente segreto del successo nel business immobiliare è la collaborazione

La compravendita immobiliare è tutta basata sulla collaborazione.

Nel mercato immobiliare di oggi una compravendita immobiliare di successo dipende in gran parte dalla collaborazione di tutte le parti. 

Fin dall’inizio della trattativa agenti immobiliari tradizionali e property finder devono comunicare tra di loro con tutta la loro buona volontà. 

Anche se è vero che l’agente tradizionale sostiene di più la causa del venditore e il property finder quella dell’acquirente, la comunicazione tra agenti e PF richiede sempre professionalità e competenza. 

Sostenere la causa di un cliente non equivale a essere scorretto

Così come gli agenti immobiliari tradizionali e i PF, ci sono molti altri membri del team che devono collaborare per creare una compravendita immobiliare di successo … Banche, mediatori creditizi, Home stager, geometri, ecc. tutti devono collaborare tra di loro per il buon esito della trattativa.

La compravendita immobiliare è un grande progetto, che coinvolge un sacco di parti! Tutti i professionisti coinvolti vogliono il successo della trattativa.

E tanto per essere chiari, per ognuno di loro, il successo è

  • Il successo per un venditore si verifica quando riesce a vendere la sua casa per il miglior prezzo e alle migliori condizioni che il mercato può offrire, in un arco di tempo che soddisfi i suoi obiettivi.
  • Il successo per un acquirente si verifica quando riesce a comprare una casa per il miglior prezzo e alle condizioni migliori che il mercato può offrire, in un arco di tempo che soddisfi i suoi obiettivi.
  • Il successo per un agente immobiliare tradizionale si verifica quando riesce a garantire il successo dei suoi clienti.
  • Il successo per un property finder si verifica quando riesce a garantire il successo dei suoi clienti.

Fantastico! Vogliono tutti la stessa cosa! Dovrebbe essere un gioco da ragazzi, giusto?!

Sappiamo che non è così facile. Dopo tutto, le persone hanno utilizzato gli agenti immobiliari tradizionali per anni per farsi aiutare a comprare e vendere le loro case.

Purtroppo, non sempre. E purtroppo, in Italia, le persone non sono ancora così abituate a usare i Property Finder. Ma stanno iniziando. Anche in Italia, questo servizio è sempre più richiesto dal mercato degli acquirenti.

L’agente immobiliare e il property finder sono coloro che coordinano tutta l’operazione

Immaginate, se volete, l’agente immobiliare e il PF come i direttori di un’orchestra che deve suonare una sinfonia. Entrambi coordinano un sacco di dettagli, come le tempistiche, le visite, le scadenze, gli imprevisti, i documenti e molto altro ancora. Entrambi sono il fulcro di tutte le persone coinvolte nell’operazione, che porteranno fino al successo della trattativa. Ma proprio come in una sinfonia, tutti gli strumenti devono fare la loro parte.

L’obiettivo è quello di creare una sinfonia armoniosa, non una cacofonia di rumori. Quando un orchestrale stona le note di una melodia, come un violinista del primo anno di conservatorio, il risultato finale è che il concerto non piace a nessuno e probabilmente nessuno tornerà al prossimo spettacolo!

La mancanza di collaborazione tra agenti tradizionali e PF può uccidere il mercato immobiliare

Ma perché non dovrebbero collaborare?

Di seguito proverò a spiegare i principali motivi per cui una parte degli agenti tradizionali sono contrari alla collaborazione con i property finder:

  • I Property Finder fanno i Property Finder perché non hanno voglia di acquisire (o non ne sono capaci)
  • Se, all’interno di una rete o micro-rete di collaborazione, ci sono agenti che non inseriscono immobili, il portafoglio immobiliare della rete è sbilanciato 
  • Se sono bravo me lo vendo da solo, non ho bisogno del PF

Se fai, o hai intenzione di fare il Property Finder, ti imbatterai in questo tipo di obiezioni quando la casa che stai cercando per il tuo acquirente ce l’ha un Agente Immobiliare che lavora in modo tradizionale. Devi imparare a risolverle. 

Hai due modi per farlo: sbatterci il muso per 10 anni oppure frequentare un corso con Luigi Benedetti che il muso ce lo sta già sbattendo da oltre 10 anni e, insieme a Salvatore Coddetta, può trasferirti la sua esperienza. 

Scegli Tu. E se la tua scelta è quella di velocizzare i tempi di apprendimento, iscriviti al corso “Professione Property Finder”

StumbleUponEmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *